Un progetto che punta ad archiviare inevitabilmente genera domande su quali siano i meccanismi di archiviazione utilizzati.

Archivio

L’archivio è, di fatto, uno strumento rischioso dal punto di vista sia storico che politico: la Storia (come anche quella dell’Arte) è stata scritta attraverso processi di archiviazione effettuati da chi ha avuto potere e autorità, attraverso procedure d’inclusione o esclusione che hanno portato a una costruzione fondamentalmente patriarcale, bianca, canonizzata e rigida nella sua linearità.

AQI intende invece utilizzare il sistema di archiviazione come strategia critica, in modo da provocare e destabilizzare la sua forma tradizionale. Il potenziale di un archivio è perciò attualizzato, diventando una piattaforma dinamica in grado di creare continue domande e riflessioni attraverso eventi, progetti specifici, collaborazioni e open call.

AQI intende costruire ponti fra diverse realtà rafforzando la comunicazione tra arte, teoria e attivismo. Il queer si è infatti sviluppato a cavallo fra accademia ed attivismo, creando dialoghi fra teoria, politica, esperienza e pratica creativa. AQI vuole perciò creare terreno fertile per conversazioni, ibridazioni, ispirazioni e collaborazioni unendo prospettive diverse e mettendo in comunicazione soggettività e organizzazioni interessate a esplorare le intersezioni di queer e femminismi in diversi ambiti.

Archivio Arte

L’Archivio Arte dà visibilità ad artist* attraverso un profilo online con immagini, statement, informazioni e link a progetti specifici. L’accesso all’archivio non viene permesso o negato in base a canoni prestabiliti, ma è aperto a chiunque voglia partecipare in maniera critica, (de)costruttiva e/o relazionale ad esplorare pratiche artistiche e curatoriali queer e femministe legate al contesto italiano.

L’archivio è esplorabile in ordine alfabetico oppure attraverso la selezione di tags che descrivono ambiti concettuali e artistici degli/delle artist*.

Archivio Teoria

L’Archivio Teoria ha lo scopo di diventare uno strumento utile per studenti/esse, ricercatrici/ricercatori e chiunque sia interessat* a esplorare scritti sui temi legati a queer e femminismi. Questa sezione dà visibilità a un numero crescente di autori e autrici nel contesto territoriale italiano e nella sua diaspora. I titoli vertono su una varietà di temi (es. genere, sessualità, etnicità, disabilità, età) e le loro intersezioni.

L’archivio è esplorabile attraverso la selezione di tags che descrivono gli ambiti teorici dei testi. In alternativa, l’archivio è organizzato in ordine alfabetico secondo il cognome dell’autore, o in ordine di data di pubblicazione.

Archivio Attivismo

L’Archivio Attivismo è una mappa digitale interattiva di collettivi, organizzazioni, centri sociali e dipartimenti universitari che si occupano di queer e femminismi. Questa sezione sollecita il dialogo tra le diverse regioni italiane, al fine di diventare uno strumento informativo facilmente accessibile per chi volesse scoprire o mettersi in contatto con queste realtà locali.

L’Archivio Attivismo sta prendendo forma grazie alla collaborazione con attivist* da ogni regione italiana. AQI è ancora alla ricerca di referenti per alcune regioni e invitiamo perciò il contributo di chiunque voglia collaborare.

Submit

AQI funziona attraverso una continua ‘open call’, aperta a tutt*. Se siete artist*, scrittrici/scrittori, attivist*, collettivi o organizzazioni interessat* a condividere con noi il vostro lavoro, visitate la nostra pagina contatti.